Formazione didattica BES

Corso di Formazione e Aggiornamento Professionale Docenti
OPERATORE DIDATTICO DIGITALE ed HOMEWORK TUTOR per ALUNNI con BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (B.E.S.)

Accreditamento e riconoscimento dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio con D.D.G. n.337 del 10/07/2015, Direttiva Ministeriale 90/2003

thBKZNYGKB

 

 

010L’Istituto “Silvio Pellico” viene incontro alla direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 con il corso di operatore didattico BES a Roma. La direttiva sancisce la necessità di intervenire a livello scolastico con figure specializzate per i bambini con disturbi dell’apprendimento e bisogni educativi speciali.

Il progetto formativo include anche un laboratorio ed è sostenuto da figure esperte in questo tipo di didattica chiamata inclusiva, proprio perché ha l’obiettivo di coinvolgere i bambini e i ragazzi con bisogni educativi speciali e includerli nel percorso formativo e sociale della scuola.

Il corso di operatore didattico BES a Roma affronterà le metodologie adottabili nel lavoro scolastico nell’individuazione degli alunni con bisogni educativi speciali. Partendo dalla direttiva ministeriale verranno sviscerate le indicazioni di lavoro, gli approcci metodologici e gli aspetti fondanti della didattica inclusiva. Individuare gli studenti BES non basta, è necessario adottare un Piano Didattico Personalizzato con strategie, indicazioni operative, progetti educativi, impostazione delle attività di lavoro, parametri di valutazione diversi da quelli canonici e con una soglia di criteri minimi attesi per ogni alunno.

Il corso di operatore didattico BES a Roma spiegherà come sia importante creare un buon legame tra la scuola e la famiglia dei bambini e dei ragazzi con bisogni educativi speciali e soprattutto entrerà a fondo nella spiegazione di questi disturbi dell’apprendimento.

Gli studenti BES, infatti, sono completamente indenni da problemi di carattere cognitivo, neurologico, sensoriale, emotivo o sociale. Le loro difficoltà si risolvono spesso in disturbi specifici come la dislessia (difficoltà di lettura), la disgrafia (difficoltà nel produrre testi), la disortografia (ripetizione di errori ortografici, associata ai disturbi già detti), la discalculia (difficoltà nel compiere semplici calcoli mentali). Queste sono tutte difficoltà che portano l’alunno a restare indietro rispetto ai compagni, ad avere bisogno di più energie per compiere delle azioni che normalmente sarebbero semplici e quindi, di conseguenza, a maturare iperattività, disturbi dell’attenzione e con la crescita anche isolamento, aggressività e depressione. È per questo che il supporto della scuola e della famiglia sono necessari. Il corso di operatore didattico BES a Roma nasce quindi per formare insegnanti e operatori nel campo della formazione e dell’istruzione a far fronte a queste necessità e a essere protagonisti del benessere di ogni studente.

Il corso si completa anche con il modulo presso il laboratorio didattico digitale “Aiutami a imparare a studiare” dell’Istituto “Silvio Pellico” che illustrerà le esperienze e i software in uso per fornire agli alunni BES i metodi di studio necessari per lavorare in autonomia.

Metodologia

Il Corso è teorico/pratico. Le lezioni frontali saranno seguite sempre da esercitazioni, simulazioni, role-playing, circle-time, discussioni di gruppo, studio dei casi. Il Laboratorio Didattico sarà svolto in diade, piccoli gruppi o gruppi allargati. Verranno utilizzate schede e  griglie da compilare, slide, video, quaderni da analizzare, materiali di facile consumo, progetti da completare.

Programma

NORMATIVA SUI B.E.S.: Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e la C.M. n.8/2013 , le grandi sottocategorie di Bisogni Educativi Speciali, quadro dei disturbi evolutivi specifici, il Piano Didattico Personalizzato (P.D.P.) , i Centri Territoriali di Supporto, la normativa per i D.S.A., la legge 170/2010, finalità della legge, diagnosi e individuazione precoce, misure educative e didattiche di supporto.

PRIMA TIPOLOGIA STUDENTI B.E.S. : I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (D.S.A.): Il livello subclinico, le situazioni di D.S.A. non riconosciute, apprendimento di elenchi, gestione del tempo, recupero lessicale e controllo lessicale, dislessia e sue forme e diversi livelli di profondità, indicazioni per l’azione didattica rivolta a D.S.A. nella scuola secondaria di I e II grado.

ALTRE TIPOLOGIE STUDENTI B.E.S. : iperattività, ALTRI DISTURBI EVOLUTIVI, SITUAZIONI B.E.S. NON DERIVANTI DA DISTURBI: Disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività (A.D.H.D.) , l’azione del docente nel caso studente A.D.H.D. , disturbi specifici del linguaggio (D.S.L.) , intelligenza verbale e intelligenza non verbale, disturbo non verbale, disprassia, disturbo dello spettro autistico lieve, bambini e ragazzi che “non ci arrivano tanto” , bambini e ragazzi in situazione di deprivazione socioculturale, la svogliatezza reattiva, il caso della fobia scolare. Strategie di integrazione sul piano socio – relazionale, prevenzione e gestione di fenomeni di “bullismo”.

APPROCCI METODOLOGICI PER UNA CLASSE INCLUSIVA: STRATEGIE COMPENSATIVE, TECNOLOGICHE E DIGITALI:  Strategie e strumenti per la produzione, l’adattamento e la semplificazione dei materiali didattici, analisi operativa del testo, l’adattamento del testo, schede per le esercitazioni, l’apprendimento cooperativo come strategia compensativa per i B.E.S., l’approccio metacognitivo, didattica metacognitiva, l’insegnante metacognitivo, strategie e competenze compensative, strumenti compensative e strategie compensative, organizzazione delle conoscenze con le mappe, mappe mentali, mappe concettuali, mappe strutturali, iper-mappe, la tecnologia come risorsa inclusiva , compresenza didattica inclusiva, uso dei principali software Anastasis utilizzati come strumenti compensativi.

Durata del corso di operatore didattico BES a Roma

FREQUENZA IN PRESENZA

Le ore sono così distribuite: 48 ore in presenza.
La frequenza è prevista per un week-end a settimana, il corso sarà distribuito su 4 week-end.
Il Calendario viene consegnato ai Partecipanti non appena iscritti. Eventuali cambiamenti, che si dovessero rendere necessari, saranno tempestivamente comunicati.

FREQUENZA con  FORMULA MISTA

Alcune lezioni potranno essere effettuate a distanza, con attività di autoformazione; un  docente seguirà l’autoformazione, le esercitazioni e le attività secondo tempi concordati con lo studente; altre lezioni, laboratori o materie caratterizzanti saranno, invece,  svolte in Sede.

Destinatari
Insegnanti di ogni ordine,  grado e disciplina. Insegnanti per il sostegno, A.E.C., Laureati e Laureandi in Scienze dell’Educazione e della Formazione, Psicologi, Educatori, Tecnici della Riabilitazione.

Attestati

Al termine del percorso formativo e del superamento della prova di valutazione finale, ad ogni corsista che avrà frequentato il 75% delle ore di lezione e superato la prova di ESAME FINALE verranno rilasciati rispettivamente:

  • Attestato di Frequenza
  • Certificato di Competenze in qualità di OPERATORE DIDATTICO DIGITALE E HOMEWORK TUTOR PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ( B.E.S.)
    N.B. Gli attestati di Frequenza e i Certificati di Competenze sono validi ai fini del conseguimento di crediti professionali, per ragioni curricolari, di aggiornamento e concorsuali, secondo le Categorie Professionali o le Università di appartenenza.
  • Il Corso di Formazione ed aggiornamento professionale Docenti OPERATORE DIGITALE E HOMEWORK TUTOR PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (B.E.S.) ha ricevuto il riconoscimento e l’accreditamento da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio.
  • Il personale della scuola ha diritto  (DM 90/2003), a presentare istanza per farsi finanziare direttamente dalla scuola la frequenza al corso (sarà ciascuna istituzione scolastica, nella sua piena autonomia, a voler riconoscere un rimborso parziale o totale delle spese di iscrizione sostenute dal docente autorizzato a partecipare al corso) e all’esonero dal servizio per il periodo di frequenza alla formazione (compatibilmente con le esigenze dell’Istituzione Scolastica).
  • Nell’ambito della legge 107/2015 “La Buona Scuola”, sono stati stanziati dei fondi annuali per l’aggiornamento dei docenti: ciascun insegnante avrà a disposizione 500 euro all’anno, per l’acquisto di corsi utili all’aggiornamento professionale.

 

Per informazioni

Telefono: 06 87181800
Email: info@istitutosilviopellico.it

 

 

 

Salva

Salva